GiocaSorridiMangia

Avventure di una mamma blogger


7 commenti

Un classico dolce pasquale per la GN delle Paste di Mandorla

DSCN0373

Non è necessario lavorare con martello e scalpello, state tranquilli. Per realizzare i vostri dolci in pasta di mandorla -raffiguranti agnelli o pesci, a Pasqua i primi e a Natale i secondi- sarà sufficiente recuperare degli stampi ad hoc ed il gioco è fatto. La loro realizzazione vi regalerà una soddisfazione unica.

Beh, ovviamente la ricetta la trovate sotto. E se ne vorrete delle altre, oggi il sito del Calendario del Cibo Italiano ve ne fornirà per tutti i gusti ed esigenze. Buona Giornata Nazionale delle Paste di Mandorla, e alla prossima.

logocommunity

Ingredienti e occorrente

300 g di mandorle già pulite

225 g di zucchero bianco semolato

stampo in gesso

carta pellicola

Per il ripieno

100 g di marmellata di frutti rossi o di pere

50 g di biscotti  secchi (gluten free per me)

 

1.Fate rinvenire in acqua le mandorle, scolatele e frullatele. In un tegame di acciaio a sponde alte trasferite la polvere ottenuta e aggiungete lo zucchero. Accendete il fuoco a fiamma bassa e iniziate a mescolare zucchero e mandorle, facendo amalgamare bene.Appena avvertite un aroma penetrante, togliete dal fuoco. Non bisogna cuocere.

2.Rivestite lo stampo in gesso con della carta pellicola e iniziate a trasferirvi parte del composto, pigiando con le punte delle dita per far prendere bene la forma. Con un cucchiaino, unite la marmellata alla polvere di biscotti frullati a parte, e iniziate a “farcire l’agnello”. Lo strato deve essere sottile. Ricoprite con altra pasta di mandorle, pigiando bene. Dopo 10 minuti di riposo, ricoprite lo stampo con un vassoio e poi rigirate il tutto con cura. Il vostro agnello è pronto.

  • Ripetete l’operazione una seconda volta. Otterrete il secondo agnello con le quantità assegnate.

Pasta di mandorle per augurarvi una dolce Pasqua

2 commenti

 

L’Arte delle Icone mi ha sempre affascinato, con i suoi colori “vivi”e i suoi simboli. Uno di questi è noto come visica piscis e rimanda al frutto vitale della mandorla. Sarà questo il motivo per cui molti dolci pasquali sono a base di pasta di mandorle?? Non saprei,ma l’augurio che faccio a tutti voi per questa Santa Pasqua 2014 è certamente un augurio di “ri-nascita”!

E ora, senza troppi fronzoli, vi lascio gli ingredienti per produrre questo agnellino che accontenterà tutti, animalisti compresi 😉

 

Per 2 agnelli (sotto misura e foto dello stampo)

300 g di mandorle già pulite

225 g di zucchero bianco semolato

stampo in gesso

carta pellicola

Per il ripieno

100 g di marmellata di frutti rossi

50 g di biscotti gluten free

 

Fate rinvenire in acqua le mandorle, scolatele e frullatele. In un tegame di acciaio a sponde alte trasferite la polvere ottenuta e aggiungete lo zucchero. Accendete il fuoco basso e iniziate a mescolare zucchero e mandorle, facendo amalgamare bene.

Appena avvertite un aroma penetrante, togliete dal fuoco. Non bisogna cuocere.

Rivestite lo stampo in gesso di carta pellicola e iniziate a trasferire parte del composto in esso, pigiando con le punte delle dita per far prendere bene la forma. Con un cucchiaino, unite la marmellata alla polvere di biscotti frullati a parte, e iniziate a “farcire l’agnello. Lo strato deve essere sottile. Ricoprite con altra pasta di mandorle, pigiando bene. Dopo 10 minuti di riposo, ricoprite lo stampo con un vassoio e poi rigirate il tutto con cura. Il vostro agnello è pronto.Ripetete l’operazione una seconda volta. Otterrete il secondo agnello.

Misure dello stampo:

linea blu = 22 cm

linea rossa = 20 cm

linea verde = 11 cm

Buona Pasqua di rinascita!!!