GiocaSorridiMangia

Avventure di una mamma blogger


3 commenti

TORTA RUSTICA ALLA ZUCCA E RICOTTA

Ispirata da Coccola Time ho voluto anch’io cimentarmi con la zucca in questo autunno un po’ bizzarro che non ha ancora deciso esattamente cosa fare…e tanto per raccontarvi una stranezza, il mio cotone è fiorito in anticipo di una stagione, appunto…

Immagine

Ma tornando alla zucca, ecco gli ingredienti:

Per la “crosta”:

  • 2 patate lesse
  • 250 g di amido di mais
  • 20 g di lievito di birra
  • sale q.b.
  • 150 g di acqua a 37°C

Per la farcitura:

  • 300 g zucca gialla
  • 300 g ricotta mista di giornata
  • 1 uovo bio
  • sale q.b.
  • cipolla bianca
  • olio e.v.o.
  • noce moscata

Far lievitare l’impasto 2 ore e nel frattempo preparare il ripieno, cuocendo la zucca tagliata a dadini in olio e cipolla, salare e far riposare.

Dopo aver unto una pirofila da forno con l’olio, foderarla con la pasta lavorata al mattarello, bucherellare il fondo con una forchetta.

Frullare la zucca, unire l’uovo, la ricotta e la noce moscata, amalgamare bene e farcire. Ricoprire la farcitura con l’impasto avanzato ( e precedentemente diviso a metà e messo da parte), bucherellare e infornare a 200°C in forno preriscaldato per 70 minuti circa.

Immagine

Gnam!


Lascia un commento

Mangiare a colori. Una ricetta ad hoc.

Sarà deformazione professionale il motivo per cui oggi vi presento questa ricetta, vero è che i colori a tavola fanno bene, ne ho già parlato altrove.

Il colore di questo impasto è tanto bello quanto imprecisato. Cosa ci ho messo dentro?

Ingredienti semplici, di stagione … e un pizzico di noce moscata, che non guasta mai:

      3 patate lesse pasta gialla

   1 rapa rossa cotta a vapore 

      1 albume bio
         sale q.b.
        noce moscata
        farina q.b.

 

Un suggerimento per condire:

–          olio e.v.o

–          prosciutto crudo

–          Grana Padano

Unire le patate e la rapa rossa, dopo averle già passate e ridotte in purea. Sarete stupiti dalla brillantezza del colore di questo impasto, sofficissimo peraltro. Aggiungete sale e noce moscata e continuate a lavorarlo, insieme ad un albume d’uovo.

Vi accorgete presto di aver bisogno di farina!

Decidete voi la consistenza. Io ho preparato dei pizzicotti, piuttosto informi, ma gustosi, che ho lessato in acqua bollente per pochi minuti. Li ho trasferiti in una pirofila da forno e li fatti cuocere un altro po’, con l’aggiunta di un filo d’olio e.v.o, scaglie di grana padano e crudo a listarelle.

Fatemi sapere.

Baci.